attacchi web

Aumentati del 69% gli attacchi alle applicazioni web

Il Rapporto sullo stato di Internet di Akamai, ha evidenziato nel terzo trimentre del 2017, un aumento del 69% degli attacchi alle applicazioni web rispetto allo stesso periodo 2016, del 30% rispetto al trimestre precedente.

Il cybercrime si sta sempre più organizzando per sfruttare i dispositivi IoT e Android per creare futuri eserciti di botnet (reti controllate composte da dispositivi infettati da malware specializzato).

In totale nell’ultimo anno, si registra una crescita del 217% degli attacchi lanciati dagli Stati Uniti, con un’impennata del 48% nell’ultimo trimestre.

Gli attacchi SQL injection (SQLi) alle applicaziuoni web, sono aumentati del 62% rispetto allo scorso anno. La versione ultima di OWASP Top 10 2017 ha indicato l’ “injection” (attacchi SQLi inclusi), come la principale vulnerabilità.

Il  malware Mirai (e la successiva evoluzione in Persirai), che si avvale dei dispositivi IoT, è responsabile del maggiore attacco registrato nel periodo di tempo preso in esame. L’attività della botnet Mirai, con l’introduzione dell’altro malware WireX, che prende il controllo dei dispositivi Android, crea nuove risorse e potenzialità per l’esercito botnet.

Akamai segnala poi che in questo ultimo trimestre, in occasione delle festività natalizie, numerose saranno le criticità per i retailer che naturalmente  saranno maggiormente disposti a pagare un riscatto a fronte della minaccia di un attacco durante il periodo dell’anno in cui si registra un picco di vendite.

 

Vuoi sapere come proteggerti al meglio dai nuovi attacchi?

Verificheremo insieme l’attuale grado di sicurezza della tua rete e dei tuoi dispositivi mobilli, con particolare attenzione a quanto richiesto dal nuovo General Data Protection Regulation (GDPR).
Il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR) diventerà
completamente attuativo il prossimo 25 maggio 2018.

Tratto da: www. lineaedp.it