Cosa NON puoi pretendere da un sistema antispam

Lo spam o “spammare” consiste nell’ invio di messaggi indesiderati ed è noto anche come posta spazzatura (junk mail).
I sistemi antispam per definizione hanno la funzione di filtrare e bloccare lo spam.

Spesso accade che alcuni clienti si lamentano perché il sistema antispam installato non funziona correttamente in quanto continuano a ricevere numerose e.mail che secondo loro sono spam.

Quello che però si deve chiarire è che cosa NON fa un sistema antispam:

  • non può sapere che ti è nato un bimbo e che momentaneamente non ti interessano più i viaggi estremi anche se … ti eri iscritto a tutte le agenzie di viaggio specializzate in “Extreme Travel Adventures in the world”;
  • non saprà mai se hai già fatto 5 corsi per “Aumentare le performance di vendita”… ma che sei rimasto iscritto alle newsletter delle 15 aziende di formazione che avevi contattato;
  • non può sapere che hai venduto l’automobile e quindi non ti servono informazioni sull’ assicurazione … che precedentemente avevi richiesto;
  • non può sapere se hai acquistato su Amazon per un tuo amico, ma in realtà odi lo shopping online … ma avevi autorizzato (senza leggerlo) l’invio delle promozioni di Amazon;
  • non sa che sei diventato vegetariano e che le ricette di www.aiapollo.com non le guardi più … ma per mesi ti hanno dato ottimi spunti per le tue cene.

L’ antispam non è obbligato a sapere queste cose … non ne sa proprio nulla !

Questo significa che nella maggioranza dei casi, le mail che ricevi ti arrivano perché hai chiesto che qualcuno te le inviasse, quindi se il sistema antispam le filtrasse a priori, potenzialmente ti farebbe un danno.
Sarebbe un po come se il tuo postino di casa decidesse che non ti interessano più le barche e ti buttasse via la copia mensile di Nautica … forse un po’ ti arrabbieresti?

Cosa fare allora?

  1. Fai attenzione a quando ti registri ad un sito. Spesso, la procedura di registrazione ti chiede se vuoi restare informato via e-mail sulle promozioni/iniziative ecc…; ebbene se dici di SI, cominci a ricevere delle e-mail. Ricordati che quelle non sono spam: le hai richieste tu!
  2. Fai attenzione a quando fai acquisti online. Dopo la registrazione il sito di e-commerce ti manda quasi sempre le e-mail promozionali per invogliarti all’acquisto di qualcos’altro. Ricordati che sicuramente li hai autorizzati tu accettando le condizioni generali … Si proprio quelle che non hai letto!
  3. Attenzione quando ti iscrivi alle newsletter. Se in un particolare periodo della tua vita eri particolarmente interessato a un determinato argomento ed oggi non te ne importa più nulla … le e-mail arrivano lo stesso.  La tecnologia e la natura … non si fermano!

Un click e non ci pensi più.

Quello che devi fare per risolvere il problema è molto semplice: un click! Vuoi smettere di ricevere tutto ciò che non ti interessa?

Devi solo cliccare, solitamente sull’ultima riga dell’ indesiderate e-mail dove trovi scritto:

  • Non vuoi più ricevere le nostre comunicazioni? Clicca qui
  • Unsubscribe
  • Cancellami.

Se invece le e-mail che ricevi sono in un italiano da “Io speriamo che me la cavo”, il famoso libro di temi napoletani, oppure è in lingua inglese con una traduzione modello google translate piuttosto che modello zia Ginetta (che non speak english very well .. absolutely), e soprattutto NON n c’è il link per disiscriversi … allora quello è vero SPAM !!!’

Quindi si ti ritrovi in questa situazione è il caso che tu controlli, prima di tutto com’è configurato il tuo server di posta e se hai un sistema antispam installato.

Ti serve aiuto?