cybersecurity green

Cybersecurity: l’importanza di essere sempre aggiornato

Carenza delle competenze tecniche in ambito di cybersecurity, è questa una delle principali problematiche che si trovano ad affrontare le aziende. Per risolvere questo problema risulta necessario un intervento rapido ed incisivo, che si avvalga della combinazione di risorse aziendali, investimenti e un cambiamento culturale.

Ad oggi siamo di fronte ad un divario di competenze che però non sembra allarmare i clienti o rappresentare un punto cruciale in termini di sicurezza.

Quando si parla di tecnologia e servizi relativi al cloud, la mancanza di competenze specifiche risulta ancora più marcata. Un’azienda che non dispone di risorse interne capaci di gestire i dati e il trasferimento delle applicazioni, viene messa a dura prova. Alcune ricerche hanno evidenziato che attualmente le imprese non riescono a scovare le risorse con le competenze richieste: i giovani tecnici che si occupano di cybersecurity sembrano non essere abbastanza. In quest’ottica risulta fondamentale per un’azienda creare un gruppo di lavoro in grado di muoversi facilmente in materia di sicurezza informatica.

Tenere il passo con il progredire della cybersecurity significa essere al pari anche per quanto riguarda l’intelligenza artificiale (AI). Le situazioni di utilizzo di questa tecnologia sono sempre più varie e riguardano settori molto diversi tra loro, come quello finanziario o sanitario. L’avanzare di questa tecnologia facilita la nascita di nuove generazioni di applicazioni cognitive, comportando la possibilità di avere libero e continuo accesso ad una serie di dati personali. Cosa significa questo? Ovviamente nuovi rischi e pericoli per la privacy e la sicurezza.

Rimanere al passo con l’evoluzione della cybersecurity risulta ancora più complesso se si pensa all’introduzione del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, il famoso GDPR. Ogni azienda deve mantenersi aggiornata per assicurare ai cittadini dell’Unione un alto livello di protezione di dati e tutela dei diritti alla privacy.

Un’approccio alla sicurezza efficace tutela tutte le applicazioni di un’azienda, ma soprattutto combina la sicurezza on-premise e quella cloud-based per avere un’ampia portata difensiva.

 

Perché è imperativo per un’azienda essere al passo con la cybersecurity?

Gli attacchi dei cyber criminali sono sempre più frequenti e mirano a bersagli sempre più ambiziosi. Le motivazioni di questi: dal furto di dati, alla volontà di bloccare le attività aziendali, fino alla rovina della reputazione.

Il consiglio degli esperti? Oggi le persone preferiscono affidarsi ad organizzazioni e aziende sensibili alla privacy e conformi alle nuove norme. Sarà fondamentale per le imprese adottare un approccio basato sul rischio, che includa la collaborazione coi vendor IT per identificare le debolezze e anticipare le mosse dei criminal hacker.

 

Vuoi saperne di più?

 

Fonte dei contenuti: techeconomy.it – Keiron Shepherd