loading_spinner

Le nostre soluzioni

La competenza certificata, la continua formazione e l’aggiornamento del nostro personale ci permettono di realizzare soluzioni tecnologiche sempre al passo con i tempi e avanguardia.

I nostri servizi

Servizi sistemistici offerti per il supporto tecnico delle infrastrutture informatiche della tua azienda, consentendoti di lavorare in serenità e di concentrarti sul tuo Core Business.

I servizi sono curati dal nostro team di esperti che, grazie a una esperienza ventennale, garantisce il funzionamento quotidiano dei tuoi sistemi IT.

Emotet, il ritorno del malware bancario

È stata individuata una nuova versione, modificata, del malware bancario Emotet. Già in passato aveva colpito duramente gli utenti rubando le credenziali dell’Home Banking Online, ora è altrettanto pericoloso anche se leggermente diverso.

La prima apparizione la fece nell’ormai lontano 2014: si presentò come un trojan bancario che mirava al furti delle credenziali bancarie dai profili infetti. Nel corso negli anni ha sempre continuato a colpire indisturbato i malcapitati, grazie alle continue modifiche e aggiornamenti dei suoi creatori.

La situazione attuale

Dopo 5 mesi in cui non sono stati registrati nuovi casi, adesso Emotet sembra essere tornato alla ribalta con un attacco su larga scala grazie ad una campagna phishing molto più sofisticata.

Come in passato, la campagna phishing è indirizzata ad indirizzi mail aziendali, che contengono un allegato Word: questo nasconde al suo interno una macro che esegue un codice, infettando di fatto il pc del malcapitato. La differenza cruciale rispetto agli attacchi sferrati in passato è il fatto che ora Emotet riesce a sfuggire antivirus detti ‘statici’ (basati su regole fisse e su liste di malware già noti).

La mail risulta ben scritta e priva di errori di ortografia, apparentemente sembra un messaggio inviato da una vera azienda; aprendo l’allegato, l’utente scarica il virus sul pc, ma non solo: se questo è connesso ad internet, il virus si diffonde su tutti i contatti.

Come difendersi?

La prima regola per non abboccare e difendersi da Emotet è tenere gli occhi ben aperti; riuscendo a interrompere la catena di trasmissione, si toglie forza al malware. Prima di scaricare un allegato è sempre buona abitudine analizzare la mail e il mittente.
È necessario avere un buon antivirus che faccia un controllo anche della posta elettronica (allegati inclusi); in questo modo, anche se l’utente cade nella trappola, il malware viene individuato subito e reso innocuo.

Emotet è un malware che colpisce le aziende: è di vitale importanza che tutta l’infrastruttura di rete sia protetta, non solo i singoli pc dei dipendenti.

Vuoi altre informazioni?

Fonte dei contenuti: Tecnologia.libero.it

Eventi

Sophos Day 2022

Sophos Day25 Ottobre 2022 | Ore 12:30 – 17:30@ Hotel Principe di Savoia, Milano Quanto ti preoccupa la cybersecurity? Ti

Rimaniamo in contatto: iscriviti alla Newsletter!

Ti inviamo gli aggiornamenti e le ultime novità dal mondo IT!