Progetto:

Creazione di un percorso Multimediale con progettazione e sviluppo software per iPad.
Implementazione infrastruttura hardware con tecnologia iBeacon

Settore merceologico:

Musei

 

Vuoi vedere subito il risultato del nostro progetto clicca

Esigenze

Il Museo Casa Natale Giuseppe Verdi ci ha coinvolti nel progetto di nuovo lancio del Museo.Dopo la ristrutturazione dell’edificio si voleva creare una nuova modalità di visita. Ci è stato quindi richiesto di:

  • Sviluppare software app. iPad per visita virtuale del Museo
  • Definire le componenti software e hardware per realizzare il progetto
  • Integrare l’esperienza multimediale con sensori di localizzazione iBeacons

Soluzione implementata e benefici

La soluzione proposta si è sviluppata in più fasi:

  1. Analisi e progettazione applicazione software iPad
  2. Gestione contenuti interni all’app a seconda delle varie stanze sfruttando tecnologia iBeacon (localizzazione dei contenuti a seconda delle stanze)
  3. Installazione ed ottimizzazione iBeacons all’interno del Museo e mappa interattiva
  4. Ottimizzazione contenuti software per applicazione iPad
  5. Installazione e aggiornamenti applicazione su 30 iPad a disposizione dei visitatori
  6. Individuazione ed installazione proiettori Museo

iBeacon (da “beacon”, ovvero faro) è un sistema di proposta contestuale di contenuti basati su microgeolocalizzazione su cui Apple ha deciso di puntare a discapito di NFC e che consente il trasferimento di dati elaborati tramite un posizionamento GPS, ottimizzando i consumi energetici su smartphone e tablet. Tramite una connessione avvenuta e un’applicazione iBeacon-ready come quella sviluppata per il Museo, è possibile ricevere determinati contenuti in base al contesto in cui ci si trova.

All’ ingresso nel Museo la guida consegna un iPad con cuffie. Sull’iPad è presente un’applicazione che consente di visitare autonomamente la casa. Una mappa interattiva aiuta ad orientarsi ed i contributi audio raccontano aneddoti e fatti inerenti l’infanzia del Maestro, mentre contenuti testuali e video completano il contesto narrativo. A completare l’esperienza a metà tra virtuale e reale, ombre ed immagini che interagiscono con gli oggetti reali e animano i muri della casa.

“ La visita al Museo è ora un’esperienza veramente coinvolgente, inedita e ricca di contenuti.  Ogni stanza, grazie alla tecnologia iBeacon, offre una fruizione unica e ricca di spunti, con approfondimenti audio e video. Scene di vita vissuta del piccolo Verdi animano all’interno dell’applicazione le stanze del Museo, raccontando alcuni dei suoi momenti di infanzia oltre a descrivere oggetti, usi e costumi del tempo. A completare l’esperienza virtuale, vari proiettori creano effetti unici all’interno di alcune stanze, come nella cantina in cui l’ombra del piccolo Giuseppe intinge le dita all’interno di una botte.”

Matteo Fantuzzi – Referente TEL&CO e coordinatore del progetto

Museo Multimediale

Vedere le stesse scene che avrebbe potuto vedere Giuseppe Verdi da bambino, all’interno della casa in cui ha mosso i primi passi, ascoltare la sua voce che racconta la storia della propria famiglia e scorgerne l’ombra sui muri: tutto questo è possibile, perché la guida in questo Museo è proprio Giuseppe Verdi, da bambino.

Case History