fatturazione elettronica obbligatoria ed archiviazione documentale

Siete pronti per la fatturazione elettronica obbligatoria?

All’interno della Legge di Bilancio 2018 è previsto, tra le altre cose, l’obbligo di fatturazione elettronica per tutti i soggetti IVA, ad esclusione dei forfettari, a partire dal 1° gennaio 2019. Tale misura ha come obiettivo principale quello di aumentare la capacità degli organismi di controllo di prevenire e contrastare in modo fattivo l’evasione fiscale.

In particolare, la nuova manovra finanziaria prevede che la fatturazione elettronica sia resa obbligatoria per gradi: già a partire dal 1° luglio 2018, infatti, è previsto quest’obbligo per i privati che effettuano cessioni di benzina o gasolio per motori e per i privati che prestano la propria opera in subappalto nell’ambito di un appalto pubblico.

In passato, il D.Lgs. 127/2015 aveva lo scopo di introdurre la fatturazione elettronica facoltativa fra aziende (B2B), in parallelo con quella obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione (B2G), offrendo ad ogni azienda che esercitasse l’opzione B2B differenti incentivi. Il Sistema di Interscambio (SDI), utilizzato fino ad oggi a questo scopo, è lo strumento informatico in grado ricevere fatture sotto forma di file, effettuare controlli sui file ricevuti e inoltrare le fatture alla amministrazioni destinatarie. L’utilizzo di tale strumento verrà esteso quindi anche alle aziende, che dal primo gennaio 2019 dovranno far transitare le loro fatture attraverso l’SDI. L’archiviazione a norma di legge dei documenti in oggetto, sarà un tema caldo e strettamente correlato, servizio per il quale TEL&CO è in grado di supportarti con un servizio su misura in base alle esigenze specifiche.

Contattaci se ti interessa approfondire il tema.